...è un'esperienza che potrebbe accompagnarti per tutta la vita...

Una chitarra ti può seguire ovunque, anche in viaggio, e in ogni momento...

Potresti gioire e divertirti con gli amici suonando e cantando in compagnia...

Potresti sfogare le tue frustrazioni e la tua rabbia concentrandoti sullo strumento...

Potresti consolarti nei momenti difficili o manifestare meglio le tue emozioni...

Senza musica, la vita sarebbe un errore (F.Nietzche)

 

Qualsiasi bambino impara prima a parlare che a leggere.

Eppure la pretesa dei sistemi classici è spesso quella di dover imparare prima a leggere e poi a "parlare la musica", ovvero suonare.

Questo approccio, pur non privo di vantaggi a lungo termine, è tuttavia estremamente frustrante, specie per un principiante.

Eppure fino a pochi anni fa non c'erano semplicemente alternative per poter tramandare o trasmettere una composizione, un brano, una canzone o anche un semplice esercizio.

Le risorse tecnologiche oggi a disposizione di tutti hanno reso possibile un approccio decisamente più concreto alla pratica strumentale, con un progressivo slegarsi dal pluricentenario sistema dello spartito musicale che imponeva un ingombrante fardello teorico prima ancora di toccare lo strumento. Di fatto, prima i dischi e le cassette, poi i video e quindi gli strumenti informatici hanno reso possibile a intere generazioni di musicisti di slegarsi totalmente dallo spartito.

Questi sistemi, specie quelli informatici, permettono oggi un utilizzo parallelo di spartito -ora come riferimento aggiuntivo e non esclusivo- audio e video permettendo un apprendimento più immediato e orientato ai gusti e alle esigenze del singolo musicista, esperto o principiante che sia.

"Oggi" è un buon momento per imparare a suonare. :)

 FirmaGus

 

Vai all'inizio della pagina